Giuseppe Bottai

Giuseppe Bottai - Giordano Bruno Guerri | Thecosgala.com Creature di un sol giorno. I greci e il mistero dell'esistenza PDF, TXT, FB2. Creature di un sol giorno. I greci e il mistero dell'esistenza ePUB. Creature di un sol giorno. I greci e il mistero dell'esistenza MOBI. Il libro è stato scritto il 2020. Cerca un libro di Creature di un sol giorno. I greci e il mistero dell'esistenza su thecosgala.com.

INFORMAZIONE

AUTRICE/AUTORE
Giordano Bruno Guerri
DIMENSIONE
12,94 MB
NOME DEL FILE
Giuseppe Bottai.pdf
ISBN
8753220201286

DESCRIZIONE

Giuseppe Bottai fu, se non «l'uomo migliore del Regime», certo uno dei migliori: fascista della prima ora, colto, intelligente, onesto, sempre critico della piega ottusamente autoritaria presa dal «mussolinismo». In questa ormai classica biografia, pubblicata per la prima volta nel 1976 e poi più volte rivista e aggiornata, Giordano Bruno Guerri ci presenta un ritratto completo del politico, dell'intellettuale e dell'uomo Bottai, frutto di anni di studio approfondito. La sua ricerca storiografica si dimostra ancora più preziosa perché per la prima volta è riuscita a liberare dai luoghi comuni la figura di Bottai, attivissimo organizzatore culturale e sensibile pensatore, incapace tuttavia di opporsi chiaramente alle iniquità del sistema e all'atrocità delle leggi razziali. Ma soprattutto Guerri offre un'analisi più corretta del fenomeno fascista, visto come un momento negativo, eppure forse inevitabile, della storia italiana.

Tanto s'è scritto sulla maturità eppure poco s'è detto della gioventù di Giuseppe Bottai, quando reduce di guerra decise di gettarsi a capofitto nella lotta politica entrando nei ranghi di quell'esperimento che fu il "futurismo politico". Dopo aver letto il libro Giuseppe Bottai e il rinnovamento fascista dell'Università italiana (1936-1942) di Luigiaurelio Pomante ti invitiamo a lasciarci una Recensione qui sotto: sarà utile agli utenti che non abbiano ancora letto questo libro e che vogliano avere delle opinioni altrui. L'opinione su di un libro è molto soggettiva e per questo leggere eventuali recensioni negative non ci ... La rivista Primato (sottotitolo Lettere e arti d'Italia) inizia le pubblicazioni il 1 marzo 1940, con la direzione congiunta di Giuseppe Bottai e Giorgio Vecchietti, capo della redazione è Giorgio Cabella.

Alla fine della guerra si laurea in giurisprudenza e collabora all'ufficio romano del "Popolo d'Italia". Molto si è scritto di Giuseppe Bottai come ministro ed ispiratore culturale del Regime fascista. Tanto s'è scritto sulla maturità eppure poco s'è detto della gioventù di Giuseppe Bottai, quando reduce di guerra decise di gettarsi a capofitto nella lotta politica entrando nei ranghi di quell'esperimento che fu il "futurismo politico". Dopo aver letto il libro Giuseppe Bottai e il rinnovamento fascista dell'Università italiana (1936-1942) di Luigiaurelio Pomante ti invitiamo a lasciarci una Recensione qui sotto: sarà utile agli utenti che non abbiano ancora letto questo libro e che vogliano avere delle opinioni altrui.

LIBRI CORRELATI