Viva l'Italia! Contro l'economia della paura. Perché non siamo il malato d'Europa

Viva l'Italia! Contro l'economia della paura. Perché non siamo il malato d'Europa - Francesco Bonazzi | Thecosgala.com Creature di un sol giorno. I greci e il mistero dell'esistenza PDF, TXT, FB2. Creature di un sol giorno. I greci e il mistero dell'esistenza ePUB. Creature di un sol giorno. I greci e il mistero dell'esistenza MOBI. Il libro è stato scritto il 2020. Cerca un libro di Creature di un sol giorno. I greci e il mistero dell'esistenza su thecosgala.com.

INFORMAZIONE

AUTRICE/AUTORE
Francesco Bonazzi
DIMENSIONE
12,80 MB
NOME DEL FILE
Viva l'Italia! Contro l'economia della paura. Perché non siamo il malato d'Europa.pdf
ISBN
7768483373621

DESCRIZIONE

La paura è uno stato d'animo personale, certo, ma per crearla e alimentarla su larga scala servono gli allarmi. Dietro ogni allarme c'è puntualmente qualcuno che ci guadagna. Ma l'Italia è davvero un paese sull'orlo del fallimento? Numeri alla mano, la situazione è ben diversa da quella che si dipinge. Come dimostra Francesco Bonazzi, in realtà il nostro è un paese molto ricco dove otto famiglie su dieci vivono in abitazioni di proprietà, con un patrimonio immobiliare che vale 3,8 volte il Pil, ovvero 6227 miliardi di euro, e con storie di eccellenza, specie nel settore della chimica industriale e della biochimica, che però fanno meno notizia dei successi degli chef stellati. Come ricorda il Censis, "il mondo è pieno di macchinari italiani, ma per saperlo bisogna andare a guardare l'etichetta". Il vero problema è la disuguaglianza, a cominciare da quella Nord-Sud, ma per ridurla non si fa nulla, con la scusa che l'Europa non ci concede i necessari margini di bilancio. Con oltre 5 milioni di poveri e un 10 per cento sempre più ricco, l'Italia non può continuare a essere uno dei paesi con la maggior ingiustizia sociale del continente. La vera sfida che abbiamo di fronte è innanzitutto sconfiggere questa economia della paura e della colpevolizzazione alla tedesca, fermare la cinesizzazione del lavoro e imparare a pensarci come potenza economica, che può decidere il proprio destino e migliorare le condizioni di vita dei cittadini. Evitando che il sovranismo prenda il posto della sovranità nazionale. Prefazione di Antonio Maria Rinaldi.

Francesco Bonazzi, cerca di smontare, con i fatti certi luoghi ... Contro l'economia della paura. Perché non siamo il malato d'Europa" (Chiarelettere, 2019), in realtà l'Italia è un paese molto ricco dove otto famiglie su dieci vivono in abitazioni di ... Acquista online il libro Viva l'Italia! Contro l'economia della paura.

innanzitutto, l'idea che Dio e la Vita sono ... Il malato d'Europa, ha detto implicitamente ieri l'Fmi, dopo il Regno Unito è diventato l'Italia, e per capire da dove arrivano i guai non serve cercare un nemico sulla carta geografica ... La paura provoca tensione, uno stato di allerta continuo, un senso di offuscamento della realtà; ci spinge a chiuderci in noi stessi, e quindi ad alzare barriere verso gli altri, o nel caso peggiore a chiedere a terzi che una qualche barriera venga alzata tra noi e ciò che ci terrorizza. Che cosa sia accaduto a Bose, e in Vaticano, non è facile da comprendere. Di certo c'è il comunicato della Comunità (" Visita apostolica e allontanamenti ").

LIBRI CORRELATI