Proprio quel giorno

Proprio quel giorno - Corinna Mangogna | Thecosgala.com Siamo lieti di presentare il libro di Creature di un sol giorno. I greci e il mistero dell'esistenza, scritto da Mauro Bonazzi. Scaricate il libro di Creature di un sol giorno. I greci e il mistero dell'esistenza in formato PDF, TXT, FB2 o in qualsiasi altro formato possibile su thecosgala.com.

INFORMAZIONE

AUTRICE/AUTORE
Corinna Mangogna
DIMENSIONE
11,28 MB
NOME DEL FILE
Proprio quel giorno.pdf
ISBN
3670343018482

DESCRIZIONE

Nell'estate 2018, l'antiquario torinese Stefano trattiene per un polso sua moglie Francesca, che sta per precipitare in un dirupo. Ma perde la presa e cadono entrambi. La donna finisce in fondo al burrone, mentre l'uomo rimane in bilico su uno sperone di roccia. E salvo, ma non può muoversi. Allora ricorda. Tutto era iniziato il 13 febbraio, quando aveva acquistato una casa al centro di un paese, Lanzo Torinese, da un misterioso venditore che non aveva permesso di vedere l'edificio al suo interno, prima della vendita. Ben presto Stefano capisce il perché di quella decisione inusuale e, per rispondere a una richiesta di aiuto proveniente dal passato, si sente in dovere di scoprire quanto di terribile sia successo in quella casa sul finire della seconda guerra mondiale. La ricerca della verità causerà nuovi delitti e metterà in pericolo la sua vita, ma Stefano, di scoperta in scoperta, sarà sempre più deciso a ottenere giustizia. Ci riuscirà, ma non come aveva immaginato.

Fausto Riz, invece, mette la sveglia all'alba, come ogni giorno da quarant'anni. 39k Likes, 1,378 Comments - Alessandra Amoroso (@amorosoof) on Instagram: "10, IO, NOI. Lunedì 23 dicembre tutta la giornata su Italia 1 sarà dedicata ad Alessandra e al…" Eh già, fu proprio quel giorno che nacque quella che poi sarebbe diventata a tutti gli effetti Latteria Soresina! 2009, perché proprio quel giorno mia zia ed io siamo andate a prendere Lucy.

Proponi tu una immagine/vignetta! Potrebbero piacerti anche questi: Proprio quel giorno, dopo avermi accompagnata sotto casa, di ritorno dall'università, senza borsa e senza orologio da taschino, iniziò un immenso acquazzone. Eravamo le persone più sfortunate e bagnate della terra ma sapevo che con lui potevo sentirmi meno sola. Tra le tante persone che lavorano il primo gennaio, c'è anche Fausto Riz, vice caposervizio della funivia Alba-Col dei Rossi, che proprio quel giorno si toglie una soddisfazione.

LIBRI CORRELATI